mercoledì, 19 Giugno, 2024
HomeEventiL’Assemblea Nazionale di Agrocepi lancia l’agenda programmatica per l’agroalimentare italiano

L’Assemblea Nazionale di Agrocepi lancia l’agenda programmatica per l’agroalimentare italiano

Si è tenuta a Roma l’assemblea annuale di Agrocepi, la federazione nazionale alimentare nata nel 2017 in seno a Cepi (Confederazione europea delle piccole imprese). L’evento è stata l’occasione per una riflessione sullo stato delle filiere agroalimentari e per consegnare al Governo e alla politica alcune richieste per un lavoro comune che possa portare l’agroalimentare italiano un reale polo di crescita per il Paese.
Due punti al centro della riflessione e del lavoro dell’associazione sottolineati dal presidente Corrado Martinangelo: inserire nella Costituzione il diritto al cibo di qualità, per garantirne l’accesso anche agli oltre 5 milioni di concittadini che in Italia oggi, secondo le stime dell’Istat, versano in povertà alimentare e per favorire la difesa delle produzioni Made in Italy e intervenire con una modifica al Titolo V della Costituzione, nella direzione di un coordinamento centrale che favorisca la crescita delle filiere agroalimentari.
A testimonianza dell’attenzione delle Istituzioni al lavoro portato avanti da Agrocepi è intervenuto all’evento anche il Sottosegretario al Masaf, Patrizio Giacomo La Pietra.
L’incontro ha toccato anche ai temi cruciali del lavoro e degli incentivi al settore, sia fiscali che come misure per il credito di imposta sui prodotti alimentari del Made in Italy.
Sono intervenuti altresi il deputato Arturo Scotto , l’ europarlamentare Paolo De Castro, l’On. Paolo Russo, già Presidente della Commissione Agricoltura alla Camera, il capo della segreteria tecnica del Ministro Lollobrigida, Avv. Sergio Marchi, rappresentanti di Simest ed il Presidente di Cepi, Rolando Marciano.
Il Presidente Martinangelo ha inoltre lanciato per il settore agroalimentare:
– Un patto per il lavoro e del lavoro tra le rappresentanze imprenditoriali e quelle dei lavoratori;
– Un patto socio- economico tra le forze sociali, le Istituzioni e il mondo delle banche per sostenere sempre di più l’ integrazione tra le Filiere agroalimentari, la filiera enogastronomica e la qualità ambientale dei territori.
L’ Assemblea che ha visto anche testimonianze di imprese e Dirigenti Agrocepi ha ricordato anche l’ imprenditore Mimmo De Lucia, scomparso prematuramente.

 

RELATED ARTICLES

Articoli popolari