lunedì, 26 Febbraio, 2024
HomeComunicatiAgrocepi, Martinangelo: un 2024 con un tempo, un fisco e una programmazione...

Agrocepi, Martinangelo: un 2024 con un tempo, un fisco e una programmazione più eque

“Auguriamo al paese e all’agroalimentare un 2024 con tempi nelle risposte più equi nella pubblica amministrazione, a volte il tempo vale più del denaro, che sia l’anno delle fiscalità di vantaggio per promuovere il made in Italy e l’ anno di un grande piano nazionale dell’agroalimentare acquisito dalla nuova compagine europea. Ringrazio tutti i dirigenti che in questi anni hanno contribuito ad implementare tutte le nostre attività. È stato un anno complicato che ha visto molti dossier susseguirsi in Europa e in Italia. Prezioso è stato il lavoro fatto dal governo e dal sistema paese tutto, vorrei sottolineare il ruolo avuto dall’Onorevole Paolo De Castro nel parlamento europeo. L’agroalimentare ha dato un grande contributo anche in termini di PIL reggendo sia il colpo delle guerre che quello del covid. Credo che noi si abbia bisogno di più Italia ma anche di più Europa e questo dobbiamo tenere presente anche in vista delle ormai prossime elezioni europee”.
Così Corrado Martinangelo Presidente di Agrocepi intervenendo al consiglio nazionale della Federazione. Presenti anche il presidente di CEPI Rolando Marciano che ha sottolineato il ruolo delle piccole imprese e di come sia necessario differenziare la legislazione, soprattutto fiscale, tra piccole, medie e micro imprese. Presenti anche l’Onorevole Paolo Russo (già presidente della commissione Agricoltura della Camera il Dott. Stefano Scalera del Gabinetto del Ministro, che ha sottolineato la necessità di mantenere alto il dialogo e la fluidità dell’informazioni tra ministero e imprese ed ha ringraziato #Agroceci per il contatto corrente e quotidiano e il rapporto aperto e di collaborazione che ha consentito di capire alcune cose. E’ intervenuto anche il Dottor Sergio Marchi della Segreteria Politica del Ministro Lollobrigida che ha sottolineato alcuni dei traguardi raggiunti soprattutto sulla qualità e la tutela, obiettivi che vanno perseguiti nell’ambito di un lavoro che segua le filiere. Del Masaaf è intervenuto anche il neo capodipartimento Marco Lupo cui vanno gli auguri di buon lavoro di Agrocepi che ha sottolineato l’importanza di un dialogo con tutte le organizzazioni sia per l’attuazione del PNRR che per tutte gli altri dossier del suo dipartimento. Presente anche il professor Angelo Frascarelli che ha fatto alcune considerazioni sui prezzi e il cambiamento climatico.

RELATED ARTICLES

Articoli popolari