mercoledì, 19 Giugno, 2024
HomeComunicatiLETTERA APERTA ALLA MINISTRA BELLANOVA - EMERGENZA CORONAVIRUS

LETTERA APERTA ALLA MINISTRA BELLANOVA – EMERGENZA CORONAVIRUS

Il Presidente Nazionale Agrocepi, Corrado Martinangelo, intende sottoporre, alla Ministra Bellanova e al Governo nella sua interezza, alcune proposte in relazione a questo periodo complesso per la Nazione, dividendo le fasi in due momenti.

L’ emergenza capitolo A come di seguito:

1) Definire l’ emergenza quale calamità nazionale attivando le misure europee alla pari di quelle stabilite per terremoti o simili.

2) Rendere efficaci per tutto il territorio italiano le misure di sospensione di tasse, tributi e quanto altro correlato, stabilendo misure di accompagnamento al credito per le imprese in raccordo con le Banche;

3) Stabilire con l’ Europa in similitudine ai Fondi mutualistici, una sorta di ristoro alle imprese agricole, agroalimentari e della ricettività per la stabilizzazione del reddito come mancati guadagni almeno per 6 mesi, affidando ad Ismea, in raccordo con Mediocredito centrale e Cassa depositi e prestiti, la gestione degli interventi;

4) Determinare, alla fine dell’ emergenza, una norma transitoria almeno di 2 anni con la quale oltre agli agriturismi anche il mondo horeca, della ricettività e degli esercizi di tabacchi, possano avere la possibilità di creare appositi Corner per la commercializzazione di Panieri delle produzioni del made in Italy con appositi sostegni;

5) Definire misure più coordinate per il piano straordinario made in Italy all’ estero, coinvolgendo le nostre Ambasciate, fondamentale istituire uno specifico Credito di imposta, che possa ridurre almeno per due anni i costi fiscali e previdenziali ma soprattutto la tassazione sul maggiore reddito; dopo questa fase e in parallelo visto anche il collegato agricolo da approvare, pensiamo a misure più strutturali per il sistema agroalimentare.

L’emergenza capitolo B come di seguito:

Prevedere la concessione di sgravi fiscali e anche previdenziali, nella forma di credito di imposta per le imprese che costituiscono Reti di Imprese o Accordi di Filiera registrati, indirizzate alla realizzazione degli obiettivi fissati nel programma, usufruibile da tutto il sistema imprenditoriale;

Programmare un Contributo a Fondo Perduto, o altre forme agevolative, per la Filiera Agroalimentare di Qualità, per le imprese che svolgono attività ricettive, quali hotel e strutture extra alberghiere, ristoranti, agriturismi che si costituiscono in Reti di Imprese, per l’acquisto di Prodotti Agroalimentari a marchio Comunitario di qualità (DOP, IGP e BIO);

RELATED ARTICLES

Articoli popolari