Allo stand Agrocepi al Macfrut, in apprezzato fermento organizzativo, la visita dell’europarlamentare Paolo De Castro

142

Prima giornata con riscontri istituzionali qualificati per la mission di Agrocepi al Macfrut 2021

Allo stand la visita dell’europarlamentare Paolo De Castro, membro della Commissione Agricoltura, è stato un momento di sintesi efficace per l’operatività del sindacato fondato nel 2017, nella sua azione a supporto dell’intera filiera agroalimentare.


” In una fase, finalmente raggiunta, di ripresa dell’attività, ancora in presenza del Covid-19, Agrocepi si distingue per la capacità di aggregare le esigenze di ogni componente di settore. E’ la competenza nel dialogo, per la rimozione di ogni problematica, a portare crescita in un’agricoltura che si allinea sulla qualità unita alla conoscenza per affrontare le nuove sfide – ha spiegato De Castro – In particolare nel Sud del Paese ci sono ampi margini per acquisire competitività affiancando risorse umane e produttive rimaste a lungo troppo lontane”.
“Il fatturato dei cinquanta miliardi annui è vicino con tutti i riflessi di sviluppo evidente sostenuti da un’azione politica razionale, programmata, che si va definendo in questi giorni”: ha concluso l’ ex-ministro dell’Agricoltura dei governi D’Alema e Prodi.
”In una fiera riminese sempre più autorevole nella sua centralità, per noi conta la diffusione con ampiezza crescente del nostro messaggio unificante sull’intero territorio italiano – ha osservato Corrado Martinangelo, presidente nazionale Agrocepi – Essere presenti in ogni regione è un obiettivo centrato con impegno dal nostro sindacato per essere rappresentativo davvero del settore agroalimentare. Unirsi significa creazione di lavoro e ricchezza senza confini per le aziende, con l’acquisizione della necessaria visuale, per noi, verso una statura di interlocutore internazionale che rappresenta il passaggio immediato della nostra attività”.

SHARE