MARTINANGELO: FILIERE DIVENTINO CASA COMUNE ITALIA

319

“Il Webinar di ieri è stato un passo verso quella casa comune delle imprese che vogliamo siano le filiere. Si tratta di una strategia che sarà al centro di molte delle attività delle imprese. Vorremmo chiamare questa capacità di aggregarsi CASA COMUNE ITALIA: dalla produzione, alla trasformazione, fino al consumo e al turismo, almeno in Italia da sempre parte della filiera agroalimentare.
La nostra attività proseguirà sui bandi dei contratti di filiera per noi fondamentali politicamente e strategicamente. Dobbiamo mettere insieme l’Italia delle eccellenze al servizio del turismo di qualità, dell’enogastronomia e dell’agroalimentare tutto, attraverso le piattaforme per incrociare domanda e offerta turistica, enogastronomica integrando così i poli logistici che verranno lanciati dal Mipaaf. Dobbiamo lavorare sui piccoli comuni. Dobbiamo creare occasioni di finanziamento per le imprese lungo le filiere. Solo così potremo dare la giusta redditività lungo tutto il percorso che inevitabilmente un prodotto fa dalla sua produzione al suo consumo, che esso sia ortofrutta o turismo. O che sia, come spesso capita tutte e due le cose.”
Così Corrado Martinagelo presidente di #Agrocepi commenta il Webinar “Gli strumenti finanziari per le filiere agroalimentari ed enogastronomiche tra mercati italiani ed esteri” svoltosi ieri con il Presidente Nazionale di Cepi Rolando Marciano, Il professor Amedeo Napoli, Antonio Napoli – coordinatore del Network tecnico di Agrocepi, Federica Ingrosso – Senior External Relation Simest, Oreste Gerini dirigente Mipaaf, Paolo Russo – Deputato e consigliere del Ministro Carfagna, Cosimo Adelizzi Deputato e il sottosegretario agli esteri Manlio di Stefano e moderato Lorenzo Pirrotta Portavoce di Cepi.

SHARE