AGROCEPI CALABRIA CHIEDE LO SBLOCCO DEI PAGAMENTI DELLA DOMANDA UNICA 2020

188

Il settore agroalimentare calabrese vive un periodo di estremo malessere: essenzialmente a causa delle conseguenze pandemiche ma, non per ultimo, anche per l’effetto negativo  dei ritardi burocratici della pubblica amministrazione e delle società connesse.

Sulle aziende e le organizzazioni di produttori, verte il peso dei pagamenti non ancora ultimati della Domanda Unica 2020, che provocano sconforto a tutta la filiera, ovvero gli attori interni ed esterni, che hanno come mission produzione e/o distribuzione dei prodotti calabresi.

Il chiaro riferimento è sui gravi ritardi nei pagamenti della Domanda Unica 2020, concernente la PAC, che rischiano di mettere in ginocchio un intero settore, soprattutto dei piccoli coltivatori diretti.

Chiediamo, al Dipartimento Agricoltura ed all’Assessorato di Regione Calabria, quanto ancora bisogna aspettare nonostante le buone premesse ed i buoni propositi che abbiamo anche apprezzato nelle ultime consultazioni?
Concludo con una frase significativa di Janusz Wojciechowski, commissario europeo per l’Agricoltura, che ha dato un grande indirizzo strategico al settore agroalimentare ai tempi del covid: “Nonostante le difficoltà da affrontare, i nostri agricoltori e tutti gli attori della catena di approvvigionamento alimentare dell’UE ce la stanno mettendo tutta per continuare a sostentare l’Europa. La Commissione europea andrà avanti a sostenere gli agricoltori e i produttori alimentari, collaborerà con gli Stati membri dell’UE e prenderà tutte le misure necessarie per garantire la salute e il benessere dei cittadini europei.”
Con l’auspicio di uno sblocco repentino della vecchia Domanda Unica e con l’intento di avviare un confronto proficuo con le istituzioni per il bene dei nostri agricoltori, restiamo a disposizione con i nostri servizi nel promuovere vicinanza e professionalità a tutti gli associati in questo periodo buio ma ricco di speranza.

Agr. Dott. Cristian Vocaturi (Presidente Regionale e Vice presidente nazionale AGROCEPI)

SHARE